Awake Surgery

L’Awake Surgery è stata sviluppata allo scopo di ridurre lo stress metabolico, le complicanze post-operatorie e riportare il paziente all’autonomia nel minor tempo possibile.

Per le stesse ragioni, viene praticata l’awake VATS, in cui la biopsia polmonare o linfonodale toracoscopica è condotta a malato sveglio e cosciente in modo da conservare le risposte respiratorie, verbali e motorie del paziente stesso.

Vantaggi indiscussi dell’Awake VATS sono l’annullamento del trauma associato all’intubazione orotracheale o ai bloccatori bronchiali; il non utilizzo di farmaci anestetici e narcotici intravenosi, che riducono la risposta ventilatoria alla ipossia e alla ipercapnia; il non utilizzo di farmaci bloccanti neuromuscolari e miorilassanti, che risultano associati a debolezza muscolare residua e a un più frequente ricorso alla terapia intensiva post-operatoria; riduzione della risposta infiammatoria; precoce mobilizzazione, precoce rimozione del drenaggio pleurico, minor tasso di complicanze e infine un tempo di degenza post-operatorio più breve.

Per l’elevato livello di specializzazione dell’equipe dedicata allo svolgimento delle procedure chirurgiche e anestesiologiche, è un intervento ancora poco diffuso e eseguito soltanto da pochi centri in ambito nazionale e internazionale.

Loading...